Un focolare per l’emergenza

NEVE A MILANONovembre 2011  /  marzo  2012

Con l’intento di farsi carico dei bisogni primari dei  cittadini più  fragili ed emarginati, anzi  dei “più  poveri  tra  i  poveri”, il progetto, realizzato con il contributo della Fondazione Cariparma e del Comune di Parma, ha offerto un riparo durante le ore diurne a donne che sarebbero state inevitabilmente esposte al freddo dei mesi invernali.

 Il progetto inoltre ha  permesso a donne che si trovano a vivere condizioni di povertà, di emarginazione e di esclusione sociale, la possibilità di usufruire di uno spazio che, oltre a rispondere al bisogno di un “riparo”, ha offerto  accoglienza, ascolto,  in un contesto ambientale in cui  poter socializzare e creare una rete amicale di supporto, aspetto questo da non sottovalutare per donne che stanno vivendo la stessa esperienza  connotata spesso da una profonda solitudine.

Le attività proposte e i momenti di aggregazione attraverso letture, film, supporto linguistico, corsi di manualità sono state un’alternativa mirata a dare senso al “vuoto” giornaliero  e una diversa modalità di approccio alle quotidiane preoccupazioni derivanti dalla precarietà della situazione.

Il servizio ha coperto tutti i giorni della settimana, festività comprese.